venerdì 8 giugno 2012

Analisi del Bilancio d' esercizio del Grand Hotel Villa d' Este - Cernobbio

Oggi la rete internet ci permette di avere accesso ad una molteplicità di informazioni e di dati è cosi che consultando il sito internet del Grand Hotel Villa d' Este di Cernobbio , nella sessione " Investor Relations " vi sono pubblicati i bilanci di esercizio. Per i lettori del mio blog ho estrapolato alcuni dati di sintesi e dato interpretazione ad alcuni andamentali, un lavoro intenso che mi ha fatto conoscere dalla parte dei numeri queste meravigliose strutture, ne sono senza dubbio uscito arricchito, sopratutto nell' analizzare come gli impatti della crisi economica iniziata 4 anni fa ha inciso sulle loro attività, quali sono stati i mercati maggiormente diminuiti in termini di ricavi e presenze e quali sono stati invece i mercati emergenti.
Il Grand Hotel Villa d' Este è uno degli hotel migliori al mondo, innumerevoli i riconoscimenti ricevuti, ma essere leader significa anche " presentarsi da leader "; pubblicare direttamente on line sul sito i propri dati di bilancio dovrebbe essere a mio avviso una prassi obbligatoria, ancora un volta, essere leader ha significato anticipare i tempi.
Ho preso in esami i dati relativi agli esercizi 2010, 2009, 2008, 2007 del " Gruppo Villa d' Este " che racchiude  4 strutture alberghiere: oltre la " punta di diamante " Grand Hotel Villa d' Este, 5 stelle lusso, l' Hotel Villa La Massa 5 stelle alle porte di Firenze, l' Hotel Barchetta Excelsior 4 stelle sul lago di Como ed il Palace Hotel sempre nei pressi del Lago di Como; questi 4 alberghi hanno avuto ricavi totali pari a

2010 Euro 36.988.946
2009 Euro 35.143.361
2008 Euro 42.864.805
2007 Euro 47.507.145

E' evidente che la crisi economica ha avuto un impatto molto forte sui ricavi di queste strutture alberghiere che dal 2007 al 2010 , ultimo bilancio analizzato hanno visto contrarsi i ricavi per oltre Euro 10.000.000 pari a circa il 21 %.

I singoli alberghi contribuiscono ai ricavi generali nella seguente misura:

2010
Euro 26.095.242 per il Grand Hotel Villa d' Este
Euro   2.139.248 per l' Hotel Villa la Massa
Euro   2.746.331 per l' Hotel Barchetta Excelsior
Euro   4.298.511 per l' Hotel Palace
Euro   1.709.614 sono i proventi relativi ad attività sussidiarie


2009
Euro 24.981.452 per il Grand Hotel Villa d' Este
Euro   1.930.159 per l' Hotel Villa la Massa
Euro   2.481.482 per l' Hotel Barchetta Excelsior
Euro   4.039.525 per l' Hotel Palace
Euro   1.710.743 sono i proventi relativi ad attività sussidiarie



2008
Euro 30.669.124 per il Grand Hotel Villa d' Este
Euro   2.770.698 per l' Hotel Villa la Massa
Euro   2.979.996 per l' Hotel Barchetta Excelsior
Euro   4.525.183 per l' Hotel Palace
Euro   1.919.804 sono i proventi relativi ad attività sussidiarie



2007
Euro 33.498.659 per il Grand Hotel Villa d' Este
Euro   3.713.531 per l' Hotel Villa la Massa
Euro   3.146.468 per l' Hotel Barchetta Excelsior
Euro   5.040.725 per l' Hotel Palace
Euro   2.107.762 sono i proventi relativi ad attività sussidiarie

L' esercizio 2007 può quindi considerarsi l' ultimo anno record prima della crisi e l' esercizio 2009 il meno performante con una brusca contrazione dei ricavi.
Le singole strutture alberghiere hanno subito l' impatto della crisi in maniera piuttosto omogenea, con l' esclusione dell' Hotel Villa La Massa dove la contrazione dei ricavi è stata molto piu' forte.

Per ciò che riguarda i mercati di provenienza della clientela nell' ambito degli esercizi 2010 ( ultimo dato disponibile ) e 2007 ( ultimo prima della crisi ) relativamente al solo GRAND HOTEL VILLA D' ESTE si denota:

2010

USA 33,80 %
UK 12,40 %
ITALIA 7,40 %
FRANCIA 5,80 %
RUSSIA 5 %
GERMANIA 4,40 %
SVIZZERA 3,70 %
ALTRI MERCATI 27,50 %

2007

USA 47,5 %
UK 13,6 %
ITALIA 6,9 %
GERMANIA 3,3 %
FRANCIA 3,0 %
RUSSIA 2,8 %
ALTRI MERCATI 22,9 %

La considerazione che è evidente da una visione di questi numeri è che la crisi che ha investito il turismo mondiale e di conseguenza anche del Grand Hotel Villa d' Este è principalmente la crisi del mercato statunitense, basti pensare che nel 2007 un cliente su due che varcava la soglia del Grand Hotel Villa d' Este era di nazionalità statunitense, nel 2010 un cliente su tre.
Vi è stato un forte aumento del mercato Russo quasi raddoppiato dal 2007 al 2010.

I ricavi del gruppo hanno massima concentrazione nei mesi Maggio, Giugno, Luglio, Agosto e Settembre con apice nel mese di luglio ed agosto.

Vediamo ora i contenuti della nota integrativa del bilancio dei vari esercizi :

2007
Le note al bilancio d' esercizio si aprivano con una serie di considerazioni tutte altamente condivisibili:
- Il settore del turismo rappresenta il 12 % del PIL nazionale
- La delega turistica alle regioni non ha dato gli effetti sperati con eccessivi sprechi di risorse
- I mezzi di comunicazione usati per la promozione sono obsoleti rispetto ai mercati di riferimento
- Si sollecita la creazione di un portale internet
- Rispetto ai competitors dell' italia la nostra promozione è insufficiente
- comincia ad intravedersi una contrazione del segmento Meeting e Congressi
- comincia ad intravedersi una contrazione del segmento 4 stelle
- comincia ad intravedersi una contrazione del segmento banchettistica

In merito ai dati di sintesi  del Grand Hotel Villa d' Este
Prezzo medio camera Euro 700,5
Ricavo medio per camera ( Rev Par ) Euro 530,2
Tasso occupazione camere 75,7

2008
Porta una serie di considerazioni sull' Hotel Villa La Massa di Firenze che nel corso dell' esercizio ha avuto la maggiore contrazione dei ricavi, dovuto al forte impatto della crisi economica sul comparto alberghiero fiorentino che rispetto alle altre città d' arte ha sofferto di piu' la congiutura economica mondiale.


In merito ai dati di sintesi  del Grand Hotel Villa d' Este
Prezzo medio camera Euro 713,,8
Ricavo medio per camera ( Rev Par ) Euro 478,1
Tasso occupazione camere 67 %


2009
La nota al bilancio si apre con una analisi del peggioramente costante del ciclo economico mondiale che necessariamente ha avuto ripercussioni pesanti sulle attività degli hotels del gruppo Villa d' Este.
La clientela europea prediligendo gli spostamenti di prossimità tiene leggermente meglio rispetto ai mercati storici di lungo raggio come gli Stati Uniti calati in questo esercizio di circa il 20 %.
Forte la contrazione anche del mercato inglese la ragione viene attribuita alla svalutazione della sterlina sull' euro , pari a circa il 30 %.
Interessante notare che la politica perseguita dal Grand Hotel Villa d' Este è stata quella di non porre in atto diminuzioni tariffarie poichè secondo la loro visione questo non avrebbe adeguatamente contrastato la debolezza della domanda. Tale considerazione è condivisibile in linea generale, non va dimenticato pero' che in questo esercizio vi è stato il picco di contrazione dei ricavi rispetto ai vari esercizi.
Persistono le difficolta sulla loro struttura fiorentina.

In merito ai dati di sintesi  del Grand Hotel Villa d' Este
Prezzo medio camera Euro 679,1
Ricavo medio per camera ( Rev Par ) Euro 383,1
Tasso occupazione camere 56,4

Da questi dati si evince chiaramente un esercizio 2009 da " allarme rosso " con revpar in caduta libera.

2010
Le note dell' esercizio 2010 si aprono con l' indicazione che la società sta perseguendo l' espansione verso i mercati emergenti dell' area BRIC ( Brasile, Russia, India e Cina ), si evidenzia altresi che persistono le difficoltà del mercato USA.

In merito ai dati di sintesi  del Grand Hotel Villa d' Este
Prezzo medio camera Euro 679
Ricavo medio per camera ( Rev Par ) Euro 420,7
Tasso occupazione camere 62

E' evidente che la crisi economica ha impattato sui ricavi di questo gruppo alberghiero che ha visto diminuire il suo principale mercato di riferimento ( USA ), la crescita dei nuovi mercati ( Russia in primis ) non è riuscita a compensare la perdita. Forti problematiche vi sono nel settore Meeting & Congressi e nella banchettistica. Il forte brand che accompagna il Grand Hotel Villa d' Este non ha impedito che la crisi impattasse in maniera forte sui ricavi d' esercizio.

A posteriori è molto semplice dare giudizi, tuttavia in funzione dell' andamentale se fossi dalla parte del management valuterei se le politiche adottate nel 2009 di tenere alte le tariffe possa essere premiante o meno  nei momenti congiunturali visto che da una parte la vendita media è stata in tenuta ma il rev par è precipitato e sopratutto i ricavi sono scesi in maniera molto forte.

Infine una considerazione una eccellenza come il Grand Hotel Villa d' Este esempio nel mondo di ospitalità italiana, dovrebbe avere un maggior sostegno di promo commercializzazione da parte degli organi legislativi.






2 commenti:

  1. Ciao Roberto, è vero la crisi c'è ed ha impattato forte sul villa d'este, probabilmente con un po di revenue avrebbe recuperato il fatturato perduto massimizzando l'occupazione,
    S.

    RispondiElimina
  2. Gentile Roberto,

    ti ringrazio per quest' ulteriore analisi che sottoponi alla nosta attenzione.
    Qualora ce ne fosse bisogno, purtroppo, questa è un ulteriore conferma che il mercato statunitense è il traino dell' economia mondiale.
    Sottoponendo questa analisi esclusivamente sotto il giudizio di revenue management concordo anch'io che una riduzione dei prezzi avrebbe sicuramente aiutato le varie strutture contro le varie perdite di fatturato.
    Aggiungo , inoltre, che strutture del genere dovrebbero sicuramente adottare con maggiore attenzione politiche di RM in quanto a differenza di strutture medio piccole hanno la possibilità di offrire anche svariati servizi aggiuntivi.
    Per questo motivo un maggior tasso di occupazione dovuto ad una migliore politica sui prezzi, a mio giudizio, avrebbe comunque indirizzato una tipologia di clientela " simile" ( stesso target, visto l' appeal di prim' ordine dell' Hotel) a quella abituale; aggiungo, inoltre, che quel tipo di clientela, ha una maggiore propensione alla spesa, quindi, le varie strutture avrebbero beneficiato di un incremento nella vendita di servizi " extras ".
    Cordialmente,

    Massimiliano

    RispondiElimina